Carini. 12enne perde 4 dita dopo aver preso un petardo inesploso

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Un bimbo di 12 anni di Carini è stato portato questa mattina al pronto soccorso dell’ospedale Cervello di Palermo con una brutta ferita dopo aver raccolto un petardo inesploso. Le condizioni dell’arto sono compromesse tanto che il ragazzo è stato trasferito al reparto specializzato che si trova al Policlinico.

Il bambino avrebbe raccolto da terra un petardo inesploso dalla sera prima e non appena lo avrebbe preso in mano è esploso provocandogli gravissime ferite alla mano. Sul posto in via Fiume Falco a Carini sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118 che lo hanno trasportato al più vicino pronto soccorso, da cui poi è stato trasferito d’urgenza al reparto specializzato del Policlinico Giaccone. I medici stanno provando a salvare l’arto del dodicenne, ma pare che abbia perduto quattro dita della mano con la quale ha preso il petardo inesploso.

Al momento il bilancio dei feriti a Palermo, ancora provvisorio, è di altri tre arrivati negli ospedali del capoluogo a seguito dei festeggiamenti per il nuovo anno. Ricordiamo che nei giorni scorsi i Sindaci del Palermitano avevano vietato l’uso di giochi pirotecnici e di botti, ma come sempre accade le ordinanze vengono puntualmente infrante da centinaia di cittadini che salutano nel modo più stupido l’anno che verrà.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.