Capaci, maggioranza Puccio risponde ad ex assessori.

Aldo Sollami
da Aldo Sollami
3 Minuti di lettura

Non si è fatta attendere a lungo la risposta del gruppo che sostiene il Sindaco Puccio, ai sue due ex assessori Letizia Guercio e Giuseppe Virga.
Dal profilo del Gruppo “Direzione Capaci” si legge:
La fine del 2022 ci ha visti al centro di vicende, che poco hanno a che fare con la Politica – nel senso più alto del termine – ma che sono state frutto di ben più bassi ragionamenti, riteniamo dunque necessario iniziare questo nuovo anno, commentando i fatti accaduti in seno alla giunta comunale, nel rispetto della Verità.
Come coalizione di maggioranza Direzione Capaci prendiamo le distanze da quanto dichiarato dagli ex assessor* Letizia Guercio e Giuseppe Virga in merito alla condotta del nostro sindaco Puccio, che in questi anni ha egregiamente svolto il ruolo di leader di un movimento politico eterogeneo.
Un Sindaco che è riuscito, con il sostegno di tutta la squadra, a tirar fuori Capaci dal baratro economico e culturale.
Come singoli soggetti abbiamo fin da subito sposato il progetto della nostra coalizione, pur consapevoli delle nostre diversità e della necessità del “compromesso”, che in Politica non è affatto un atto malvagio, se l’obiettivo è sempre il bene comune.
Cionondimeno non abbiamo mai sentito di venir meno ai nostri principi, mantenendo ognuno la propria identità politica, facendo del confronto la nostra forza, che ci ha permesso di crescere come coalizione e come persone e di raggiungere con successo gran parte degli obiettivi che ci eravamo prefissati all’inizio del mandato.
Con enorme dispiacere apprendiamo che qualcuno non è mai riuscito ad adattarsi ed è ancora più triste apprenderlo dai social, ma ne prendiamo atto e comprendiamo che spesso l’immaturità e la poca esperienza politica possono provocare difficoltà nel relazionarsi in gruppo.
Ci sentiamo delusi e offesi da quanto afferma l’ex assessora Guercio, che oggi, con grande sorpresa di tutti, prende le distanze dagli atti di giunta, che lei stessa aveva votato e condiviso.
Altrettanto deludente è la scorrettezza (o imbarazzante immaturità) del Sig. Virga, che, chiamato ad un incarico di fiducia di grande prestigio, ha approfittato di una carica politica per pochi mesi, restando totalmente assente dall’azione amministrativa e permettendosi di uscire di scena, rivendicando meriti e paternità che non gli appartengono (vedi il finanziamento di €191.195,00 ), avanzando per di più false accuse.
Riteniamo inqualificabili entrambi i comportamenti.
La campagna elettorale è ormai alle porte e queste sono solo le prime battute.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.